Milano dice “No” alla cittadinanza onoraria per Julian Assange

Senza Bavaglio e Africa ExPress Milano, 12 marzo 2024 Oggi Milano ha rinnegato se stessa..

I contorsionismi di Stefano Feltri per attaccare Julian Assange

Pulitzer esortava i suoi giornalisti a pubblicare le notizie che qualcuno voleva restassero segete

Paolo Butturini risponde a Stefano Feltri: Sì, quello di Assange è vero giornalismo

Sulla pagina Facebook dell’ex segretario di Stampa Romana la critica all’articolo dell’ex direttore di Domani intitolato “Julian Assange non è Novalny”

A Londra si decide la sorte di Assange. Appelli dal mondo: “Non estradatelo in USA”

Intervista a Stefania Maurizi, la giornalista che più di ogni altra in Italia ha seguito il caso del giornalista australiano

Gli Stati Uniti pongano fine alle accuse nei confronti di Assange

Lettera aperta di editori e redattori: la pubblicazione non è un crimine 2 dicembre 2022

Per la giustizia americana Assange è un cybercriminale. Invece è semplicemente un giornalista

Speciale per Africa Express e per Senza Bavaglio Francesca Piana Milano, 23 ottobre 2022 Julian.

Corruzione in Kenya primo scoop di WikiLeaks: rivelò gli affari dell’ex presidente Moi

Il giornalista ha inoltre raccontato una guerra multimilionaria, costellata di corruzione, di aziende occidentali e cinesi per accaparrarsi l’uranio in Centrafrica

Anche Senza Bavaglio oggi dalle 18 alle 21 alla maratona mondiale #24hFreeAssange

I link per seguire sul web l’evento, organizzato per l’Italia dalla rivista Left, cui parteciperanno diverse personalità di rilevanza internazionale

Il libro di Stefania Maurizi spiega perché vogliono Julian Assange morto

Dalla prefazione: “E’ un volume che dovrebbe farvi arrabbiare moltissimo. È la storia di un giornalista imprigionato e trattato con insostenibile crudeltà per aver rivelato crimini di guerra”. Senza Bavaglio partecipa oggi alla manifestazione promossa in Italia da Left

Il caso Assange spiegato dalla giornalista che studia Wikileaks da oltre 10 anni

Il reporter incriminato per i documenti pubblicati nel 2010 che riguardano le guerre in Afghanistan, in Iraq, il lager di Guantanamo e quelli che hanno permesso di rivelare scandali e omicidi stragiudiziali con i droni in Pakistan. Sabato 15 ottobre il settimanale Left prende parte alla “24 ore per Assange”