Banda Bassotti all’attacco: tradita l’assemblea della Casagit sui soldi alla Fnsi

Roma, 28 gennaio 2021 Un mese fa l’assemblea dei delegati Casagit ha chiesto la riduzione.

Il Giornale cancella le postazioni fisse: Cdr replica al pezzo di Senza Bavaglio

Senza Bavaglio 27 gennaio 2021 Forse non tutti sanno quello che è appena successo al.

Sigfrido Ranucci, quando il giornalismo di inchiesta provoca una condanna a morte

Speciale per Senza Bavaglio Valerio Boni Milano, 24 gennaio 2021 Il mestiere di giornalista, di.

Alan Friedman, le escort e la vergogna delle derive sessiste nella TV di Stato

Senza Bavaglio 22 gennaio 2021 Il giorno in cui Kamala Harris entra nella storia come.

Stampa Romana inaugura il nuovo sportello per gli uffici stampa

Da Stampa RomanaRoma, 18 Gennaio 2021 Da giovedì 21 gennaio i colleghi avranno la possibilità.

Lettera inviata al cardinale Angelo Scola dai genitori di Alessandro il 4 aprile 2017

Pubblichiamo quila lettera che i genitori di Alessandro hanno invito al cardinale Angelo Scola in.

La risposta del cardinale Scola ai genitori di Alessandro vittima di un prete pedofilo

Questa la lettera che il cardinale Angelo Scolaha inviato ai genitori di Alessandro il 10.

“Chiedo una parola forte a favore di noi, figli di un INPGI 2 minore”

Speciale per Senza Bavaglio Vittorio Giannella Milano, 14 gennaio 2021 Chiedo la parola affinchè qualcuno.

Conflitto intollerabile per Rutelli jr: direttore e nel CdA della concessionaria di pubblicità

Senza Bavaglio Milano 13 gennaio 2021 Editoria e pubblicità: il connubio esiste, il legame è.

Inpgi sull’orlo del baratro e il suo salvataggio è impossibile

L’ente di previdenza dei giornalisti rischia il default (solo un ritorno nell’Inps potrà garantire la sostenibilità nel lungo periodo delle pensioni) – il buco di 200 milioni continuerà ad aumentare, divorando l’intero patrimonio. L’idea folle della “deportazione” dei comunicatori e il bubbone dei 270 milioni di euro di contributi mai riscossi dalle aziende editoriali – il presidente Marina Macelloni, con l’ente in pre-dissesto, guadagna 229mila euro l’anno, il dg Mimma Iorio ne prende 232 mil