Ecco la sentenza d’appello che condanna l’INPGI al pagamento dell’ex fissa a Giancarlo Minicucci

Senza Bavaglio
Roma, 16 aprile 2018
Questa è la sentenza della Corte d’Appello che riforma in gran parte quella del Tribunale e condanna Inpgi al pagamento dell’ex fissa  e in solido con Fnsi delle spese di primo e secondo grado (vd. http://www.senzabavaglio.info/2018/01/30/linpgi-condannato-a-pagare-lex-fissa-e-e-in-solido-con-la-fnsi-le-spese-legali-a-giancarlo-minicucci/)
Sui temi generali la sentenza contesta a Inpgi il fatto di non aver rispettato quanto previsto da contratto, regolamento e convenzione sul tema dell’accantonamento nominativo per ciascun giornalista almeno per la parte dei versamenti nominali dei datori di lavoro per ogni singolo giornalista. Appare questo un principio estremamente importante e di carattere generale sul quale Inpgi aveva sempre glissato sostenendo che la parola “accantonamento” andava intesa come termine “atecnico”.
Senza Bavaglio
@sbavaglio

Condividi questo articolo