Published On: gio, Feb 9th, 2017

Consiglio regionale del Lazio: i giornalisti rivendicano il contratto della propria categoria

L’assemblea dei giornalisti dell’ufficio stampa del Consiglio regionale del Lazio richiede ai vertici politici e amministrativi dell’Ente la risoluzione di una serie di questioni non più rinviabili.

Il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Daniele Leodori (Pd): è sua l’attuale linea vessatoria nei confronti dell’ufficio stampa istituzionale.

Ultimo atto di una storia infinita è l’ulteriore discriminazione derivante dall’applicazione del contratto giornalistico ai soli colleghi dei gruppi consiliari introdotta dalla recente norma approvata con la legge di stabilità regionale che riconosce giustamente il contratto di lavoro giornalistico ai colleghi, ma aumenta in maniera del tutto immotivata il budget per il personale in forza ai gruppi.

L’incomprensibile decisione di non applicare il Cnlg anche ai giornalisti che, entrati con regolare concorso pubblico, lavorano da nove anni nell’ufficio stampa istituzionale del Consiglio regionale del Lazio determina un’iniqua disparità che si aggiunge alla drastica riduzione del numero delle posizioni organizzative, passate da dieci a quattro, a fronte delle 75 posizioni organizzative totali e 15 di alta professionalità distribuite a pioggia. Così facendo, colleghi con lo stesso profilo professionale che da anni svolgono le stesse mansioni si trovano adesso a percepire retribuzioni notevolmente diverse. E’ questo uno degli effetti perversi dell’applicazione del contratto degli enti locali alla categoria dei giornalisti.

I giornalisti stigmatizzano con vigore le scelte dell’Amministrazione, che proditoriamente intende cambiare il profilo professionale per ledere ulteriormente il diritto dei giornalisti dell’ufficio stampa a un migliore trattamento economico, così come confermato da una sentenza di appello del Tribunale del lavoro di Roma a seguito di una causa pilota promossa dall’Associazione stampa romana.

L’assemblea pertanto conferma il mandato all’Associazione stampa romana, affinché continui l’azione al tavolo di concertazione per la definizione del nuovo profilo professionale e per l’applicazione del contratto di lavoro giornalistico, chiede l’indizione di un regolare concorso per capo ufficio stampa, e si riserva di programmare e mettere in atto ulteriori forme di protesta.

L’assemblea dei giornalisti dell’Ufficio stampa del Consiglio regionale del Lazio

Roma, 9 febbraio 2017.

About the Author

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Consiglio regionale del Lazio: i giornalisti rivendicano il contratto della propria categoria