I media italiani quasi tutti clementi con Matteo Renzi hanno perso anche loro

Vittorio Pasteris
Firenze, 6 dicembre 2017

Il voto referendario rappresenta il fallimento dei giornaloni italiani e delle testate giornalistiche delle TV che hanno lasciato passare ogni violazione di Matteo Renzi e ogni sua comunicazione senza verificarla se non in maniera marginale.

Questo non vuol dire che fosse necessario fare come ha fatto il Fatto Quotidiano una campagna per il No, ma semplicemente fare un’informazione corretta e non spesso pilotata che analizzasse correttamente le cose, la comunicazione politica, le minacce possibili e le distorsioni create nella comunicazione.

Il tradimento dei cittadini da parte di  coloro che hanno vessato Berlusconi e vezzeggiato e lasciato agire impunemente Renzi e hanno sostenuto una riforma mal fatta, rappresenta la resa di un passato che oramai si sta sfilacciando: la fine dei media che si sono venduti per salvarsi. Domani è un altro giorno.

Marco Travaglio commenta la situazione a caldo poco dopo i risultati referendari e dopo le dimissioni di Renzi.

Vittorio Pasteris