Published On: gio, Ott 25th, 2012

FONDO COMPLEMENTARE/Tassare meno TUTTE le pensioni

Il nuovo CdA del Fondo per la pensione complementare, per il quale sono candidato in Uniti per il Fondo e chiedo il voto per me e gli altri nostri candidati, si dovrà impegnare anche su un altro fronte importante, ma trascurato: il governo deve varare un legge che riduca la tassazione di TUTTE le pensioni, integrative e non. In Germania, non a caso locomotiva economica e in parte anche politica dell’Europa, la tassazione delle pensioni e più bassa che in Italia, dove la si può considerare addirittura punitiva.

Che senso ha infatti tassare le pensioni come i redditi da lavoro se questi godono di incrementi di vario tipo – di merito, da promozioni, da scatti d’anzianità (finche non li toglieranno del tutto…) e da rinnovo dei contratti collettivi di lavoro (idem…) – mentre invece le pensioni restano inchiodate al palo e alla mercé dell’inflazione che nel giro di 10-15 anni svuota tutte, riducendole quasi tutte al livello di puro e semplice sussistenza? Che senso ha tassare allo stesso modo il lavoratore che vivrà vari altri decenni, e quindi “consumerà” per vari altri decenni i servizi e le strutture sociali alimentate con le tasse, e il pensionato che vivrà invece inevitabilmente per un numero molto minore di anni e quindi “consumerà” meno strutture e servizi sociali? Ecco perché si può parlare per le nostre pensioni di tassazione punitiva.

Per giunta, per dirottare l’attenzione dalla patrimoniale e dai vari tipi di speculazione – finanziaria, bancaria e non solo – è stato innescato un populismo di bassa lega che reclama più eguaglianza non verso l’alto, ma verso il basso, anticamera di un maggiore impoverimento generale. Del resto l’Inpgi pur senza essere l’Inps si è ha fulmineamente adeguato al decreto legge che “sterilizza” per due anni le pensioni Inps, ne blocca cioè l’adeguamento a parte dell’inflazione. Avanti di questo passo, chiunque abbia un contratto di lavoro decente e una pensione non da accattone sarà considerato un “privilegiato”. Così, anziché tassare le rendite e i patrimoni, mobiliari e immobiliari, daranno addosso ai “privilegiati” come fossero untori. E i giornalisti, si sa, da tempo non godono di buona stampa…

Ecco un altro buon motivo per votare in blocco di candidati di Uniti per il Fondo.

 

Pino Nicotri
(Senza Bavaglio, consigliere generale della Lombarda, candidato di Uniti per il Fondo per il CdA del Fondo pensione complementare)

 

About the Author

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

FONDO COMPLEMENTARE/Tassare meno TUTTE le pensioni