CDR E COLLABORATORI/Ottimi risultati all’incontro dell’USGF a Roma

Organizzato dall’USGF, Unione Sindacale Giornalisti Freelance, si è svolto a Roma il primo incontro tra i CdR e i collaboratori. Sono intervenuti i rappresentanti sindacali delle testate Messaggero, Tempo e Corriere della Sera e un gruppo di giornalisti indipendenti.

Dal confronto tra le due realtà del giornalismo italiano sono emerse problematiche diverse ma ugualmente urgenti, sulla necessità di porre ordine all’interno del variegato mondo del lavoro giornalistico dentro e fuori dalle redazioni.

Il primo e forse il più importante punto emerso nella discussione è  la necessità di creare un fronte comune, una alleanza tra contrattualizzati e non, che si può realizzare solo incontrandosi e discutendo delle diverse istanze ed esigenze professionali.

Si è inoltre a lungo dibattuto sulla necessità di avviare una vera opera d’informazione per aiutare i collaboratori dei giornali – co.co.co, freelance, precari ecc. – ad acquisire consapevolezza dei propri diritti e dei canali attraverso cui possono farli valere (compreso il sindacato e i suoi organi di base, i CdR).

È emersa con forza la necessità di focalizzare gli sforzi verso la strutturazione di un sistema in grado di regolamentare l’informazione online, con particolare attenzione al videogiornalismo, considerato una “terra di nessuno”, un far west di retribuzioni e tariffe  che tocca punte anche di 1000 euro contro compensi  al di sotto di 10 euro.

I rappresentati dei CdR del Corriere della Sera, del Messaggero e del Tempo (quest’ultimo presente al completo) si sono impegnati a difendere la dignità del lavoro dei collaboratori soggetti, in molte redazioni, a soprusi comprese la decurtazione dei compensi, i mancati pagamenti, le promesse non mantenute cose che a molti editori appaiono normali in un mercato senza regole.

E’ stato dato il benvenuto all’iniziativa dell’USGF perchè un suo rappresentante prenda contatto con i CdR che lo vorranno per occuparsi dei collaboratori e dei loro problemi. La proposta è stata illustrata da Simona Fossati, membro del Consiglio d’Amministrazione dell’INPGI in rappresentanza dell’INPGI 2 e portavoce dell’USGF.

L’incontro si è concluso con l’impegno di un prossimo appuntamento, da allargare a CdR di altre testate, per continuare ad approfondire le tematiche emerse e approntare azioni pratiche.

 

Unione Sindacale Giornalisti Freelance

 

 

Condividi questo articolo

more recommended stories