UFFICI STAMPA/Decreti attuativi per la legge 150

29 Maggio – 1° Giugno 2008

Premesso che la legge 7 giugno 2000 n. 150, che regolamenta l’assunzione di giornalisti negli uffici stampa della pubblica amministrazione, è ancora ampiamente disattesa, questo congresso invita la FNSI a esercitare tutte le pressioni possibili affinché il legislatore provveda a dotare la norma dei decreti attuativi.

Inoltre chiede alla FNSI di mobilitarsi affinché il legislatore risolva anche l’incompatibilità tra la legge 150 e la Finanziaria 2008, così come emerge dalla modifica prevista nel testo della Manovra.

L’assemblea del congresso di Senza Bavaglio invita i delegati regionali a monitorare il settore (di cui troppo spesso non si ha nemmeno un quadro occupazionale) e, dove possibile, aprire tavoli di trattativa con gli enti locali.

II – UFFICI STAMPA NEL SETTORE PRIVATO

Nel settore privato operano comunicatori, PR ed esperti di marketing, contribuendo a rendere il ruolo del giornalista sempre più confuso.  Questo congresso chiede alla Fnsi e all’Ordine di attivarsi affinché venga proposta una legge che aggiorni e riveda quella del ’63, istitutiva dell’Ordine, e che al suo interno individui e definisca le funzioni e le attività della professione di giornalista.

Questo per evitare la confusione sul concetto di esercizio abusivo della professione.

III – UFFICI STAMPA PARTECIPATE ENTI PUBBLICI

Questo congresso chiede alla Fnsi e alle Associazioni Regionali di Stampa di esercitare tutte le pressioni possibili affinché le regioni approvino una legge per le proprie controllate, che devono prevedere in pianta organica la figura professionale del giornalista.

more recommended stories